Impiegate

blog dedicato ai dipendenti degli studi professionali – prima di postare un commento leggere USO DEL BLOG

- Firenze 18 ottobre 2014 ore 10.00 – RIUNIONE

Scritto da: Blog Admin il 13 Ottobre 2014

Riunione-Incontro-Assemblea sabato 18 ottobre 2014 alle ore 10.00 alla CGIL in Borgo dei Greci a Firenze per fare il punto della situazione sul rinnovo contrattuale, per parlare della EEG, e per conoscere il nostro nuovo referente per gli studi professionali.

QUESTO INCONTRO E’ APERTO A TUTTI I DIPENDENTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI ISCRITTI E NON ISCRITTI.

Organizziamoci, non perdiamo questa occasione, facciamo sentire il nostro “malumore”.

Archiviato in Argomenti vari | 6 Commenti »

- ESITO incontro 26-27 giugno 2014

Scritto da: Blog Admin il 2 Luglio 2014

 

 

 

——————

Archiviato in Argomenti vari | 24 Commenti »

- EEG – Elemento economico di garanzia – chi l’ha preso e chi no con la busta di maggio?

Scritto da: Blog Admin il 3 Giugno 2014

Per capirci di più vi chiediamo di compilare il questionario sotto riportato ed inviarcelo all’indirizzo mail ivi indicato, in modo di darci la possibilità di fare una statistica per una prossima azione di protesta.

Ricordiamo che l’EEG (Euro 90/00) a seguito di accordo-proroga tra le parti dell’ottobre 2013, deve essere corrisposto con la busta di maggio 2014, se non è stato raggiungo un accordo sulla contrattazione di II livello (contratto regionale) in quelle regioni dove è stata presentata nei termini del 30 marzo 2013 la piattaforma regionale. Ricordiamo che l’EEG è lordo e non è assorbibile nè da premi nè da assegni ad personam, superminimi etc.etc.

Archiviato in Argomenti vari | 73 Commenti »

- LETTERA Protesta da inviare x fax o x mail – Istruzioni: copia ed incolla in word – Giorno di invio concordato dal 5-5-14 in poi

Scritto da: Blog Admin il 4 Maggio 2014

A: Confprofessioni Fax 06/54229876  info@confprofessioni.eu

Confedertecnica Fax 06/32500386 confedertecnica@confedertecnica .it

Cipa Fax 06/47926801 segcipa@cipa.it

Alle Segreterie nazionali di

FILCAMS-CGIL – Fax 06/5885323 – mail posta@filcams.cgil.it

FISASCAT – CISL – Fax 06/8558057 – mail mario.piovesan@fisascat.it

UILTuCS – UIL – fax 06/84242292 – mail uiltucs@uil.it

PROTESTA DEI DIPENDENTI DEGLI STUDI PROFESSIONALI

Non possiamo restare in silenzio ed essere di nuovo travolti dagli eventi.

Il nostro benessere e quello delle nostre famiglie dipendono anche da come verrà rinnovato il contratto nazionale.

Abbiamo letto le dichiarazioni di Confprofessioni relative alla volontà di addivenire al rinnovo del contratto nazionale senza aumenti salariali.

NON LO ACCETTIAMO

Il nostro stipendio è già molto più basso rispetto ad altri settori, ad esempio il commercio.

I continui rinvii per raggiungere un accordo, sono esasperanti, oltre a ciò si aggiungono i mancati accordi regionali e la conseguente mancata costituzione degli enti bilaterali.

I nostri datori di lavoro, che voi rappresentate, invocano la crisi e sembra che il solo modo di fronteggiarla sia tagliare le nostre già magre buste paga ! stiamo parlando di stipendi che si esauriscono a metà mese!! Ma la mole di lavoro dove la mettiamo? Quella non conosce crisi: ritmi allucinanti, straordinario non retribuito ed il dipendente , spesso unico, per paura di ritorsioni, subisce in silenzio.

E’ vero, in molti studi, purtroppo la vera crisi è arrivata, ma perché licenziare o ridurre l’orario di lavoro non ricorrere alla cig in deroga, visto che le regioni hanno previsto, con loro direttive, di prorogarne l’erogazione anche per il 2014?

Lo stipendio medio di un dipendente è di 900 euro netti al mese , quando ci arriva!.

Ora, quante cose si possono fare con 900 euro al mese? Ci sono i figli, l’affitto, il mutuo , il riscaldamento , le bollette , il carburante , l’auto, l’alimentazione e poi dobbiamo sperare di stare in salute per non avere altre spese! Chi non ha vissuto con 900 euro mese non potrà mai capire e voi infatti date proprio l’impressione di non sapere di cosa stiamo parlando, buon per voi!

Con questa protesta vi chiediamo di restituirci un po’ di dignità perduta, vi chiediamo di rispettare un articolo troppo spesso dimenticato : l’art. 36 della nostra costituzione. Vi chiediamo un aumento che ci consenta di sopravvivere decorosamente , un aumento che non sia dilazionato nel tempo , ma che da subito possa farci “respirare”. Un aumento che ci permetta di lavorare senza avere ogni giorno il pensiero della fatica spesa in studio che non è mai abbastanza ripagata.

Non sopportiamo più di non essere rispettati, perché noi lavoriamo con impegno e dedizione. Siamo singoli lavoratori in piccoli studi, ma il nostro lavoro vale forse anche di più di quello svolto presso un’azienda con 100 dipendenti, e voi lo sapete bene!

Alle organizzazioni sindacali che ci leggono , chiediamo di insistere per ottenere l’aumento salariale che quantomeno si avvicini sensibilmente al commercio e di non cedere a richieste di aumenti salariali in più tranche, a meno che la richiesta non sia volta a uniformare le nostre retribuzioni a quelle del commercio! e meno che mai di cedere a rinnovi con mancati aumenti.

Vi sollecitiamo, infine, a definire i contratti di secondo livello e vi ricordiamo che si avvicina la scadenza per l’erogazione dell’elemento di garanzia inutilmente rinviato !

Archiviato in Argomenti vari | 59 Commenti »

La risposta della FILCAMS alla nostra lettera di protesta

Scritto da: Blog Admin il 22 Novembre 2013

Carissime/i,

Dalla firma dell’accordo di proroga della erogazione dell’elemento economico di garanzia abbiamo provato a spiegare le ragioni che  hanno portato a differire l’erogazione .

Credo sia pero’ opportuno , prima di tornare sulla questione , fare brevemente il punto sulla iniziativa della filcams cgil nel settore studi professionali.

Il 21 novembre, a solo un mese dalla scadenza, parte la trattativa per il rinnovo del CCNL .

Per la prima volta la piattaforma , oltre che con le strutture filcams territoriali, e’ stata condivisa con numerose associazioni di lavoratori e giovani professionisti del settore, che hanno proposto emendamenti che verranno portati al tavolo della trattativa.

Il bel lavoro fatto sulla rete con il questionario verra’ utilizzato a sostegno della  trattativa.

Le trattative per la contrattazione di secondo livello sono aperte in molte Regioni d’Italia.

In molte strutture territoriali sono stati aperti sportelli dedicati ai lavoratori/trici e addetti degli studi professionali.

Corsi di formazione sono stati rivolti ad oltre 100 funzionari filcams territoriali sulle specificita’ del settore e sulla conoscenza del CCNL studi professionali.

Svolgiamo, come filcams cgil, un importante ruolo dentro la consulta delle professioni della confederazione.

Abbiamo lanciato campagne sulla rete ( conilcontratto.it ) e le iniziative in tutta italia sulle problematiche dei lavoratori/trici del settore e i praticanti di studio sono state decine in tutta italia. Abbiamo tenuto numerosi incontri nelle universita’ per informare gli studenti sulle opportunita’ che offre loro il ccnl, coinvolgendo le associazione degli studenti, nelle forme possibili,  nella trattativa.

E’ in fase avanzata la revisione della declaratoria contrattuale per il riconoscimento delle nuove professionalita’.

Abbiamo realizzato un importante accordo per il sostegno al reddito dando tutele a tutti i  lavoratori e lavoratrici del settore  che non hanno mai avuto forme di ammortizzatori sociali e che ora li avranno in modo strutturale.

Questa e’, in breve e in modo non esaustivo, l’iniziativa della categoria nel settore degli studi professionali. Forse per la prima volta dopo anni siamo in condizione di ottenere risultati importantissimi.

Per quanto riguarda il differimento del pagamento dell’EEG :

l’erogazione e’ stata prorogata a fronte di in impegno di confprofessioni a realizzare la contrattazione di secondo livello, che e’ il nostro vero obiettivo.

In questa fase l’erogazione avrebbe potuto  significare  il fallimento delle trattative per il secondo livello.

Non sfugge a nessuno l’importanza di avere per oggi e per domani  un  livello di contrattazione legato al territorio, con la possibilita’  di contrattare su orari, retribuzioni variabili, buoni pasto, relazioni sindacali, delegati  sindacali territoriali, buono pasto  ecc.

Vogliamo tentare fino in fondo a precorrere questa strada.

In ogni caso, se non riusciremo nell’intento, l’ elemento economico  sara’ regolarmente  erogato nei nuovi  termini previsti.

A fronte di tutto questo vi chiediamo di continuare a collaborare con la filcams cgil per dare impulso alla nostra iniziativa.

Rinnoviamo  l’impegno a programmare incontri in tutti i territori per un chiarimento sulle ultime vicende e per rilanciare la nostra comune iniziativa.

p.la FilcamsCgilNazionale                                       Danilo Lelli

 

Archiviato in Argomenti vari | Non c’è ancora nessun commento.

LETTERA PROTESTA per i dipendenti delle Regioni che hanno presentato la piattaforma regionale: piemonte, sicilia, toscana, umbria, veneto, emilia romagna, lazio, liguria, lombardia

Scritto da: Blog Admin il 19 Novembre 2013

LEGGERE ATTENTAMENTE

A seguito dell’accordo dell’ottobre scorso di cui tanto si sta discutendo qui e su facebook riguardo all’applicazione dell’Elemento Economico di Garanzia abbiamo redatto la lettera di protesta, qui sotto riportata, per le Regioni nelle quali è stata presentata la piattaforma Regionale, lettera nella quale  viene evidenziata la disapprovazione dei dipendenti degli studi professionali a quanto accaduto. Se ne condividete il contenuto vi preghiamo di inviarla agli indirizzi in essa indicati.

E’ IL MOMENTO DI AGIRE E NON DI RIMANERE INERTI DIETRO LA PROPRIA TASTIERA. ABBIAMO QUESTO MEZZO USIAMOLO!!

ISTRUZIONI DI INVIO:  Evidenziare la lettera, poi copia ed incolla in word.

GIORNO DI INVIO CONCORDATO da MERCOLEDI’ 20 novembre 2013 prima della data inserire il nome della propria città

————————————————————————————–

Mitt.: Un dipendente di studio professionale

 

(inserire la città) ………..novembre 2013

Alle

Segreterie nazionali di

FILCAMS-CGIL  – Fax 06/5885323 – mail posta@filcams.cgil.it

FISASCAT – CISL – Fax 06/8558057 – mail mario.piovesan@fisascat.it

UILTuCS – UIL – fax 06/84242292 – mail  uiltucs@uil.it

Confprofessioni    Fax   06/54229876  – mail  info@confprofessioni.eu

Confedertecnica Fax 06/32500386 mail  confedertecnica@confedertecnica.it

Cipa                            Fax  06/47926801 – mail segcipa@cipa.it

E p.c.  Alla testata giornalistica “La Nazione” “La Repubblica” “Il Fatto Quotidiano”

E p.c. Alle trasmissioni “Report” “report@rai.it”  “Servizio Pubblico” info@serviziopubblico.it

Con la presente, quale dipendente di uno studio professionale, manifesto il mio profondo dissenso all’accordo sottoscritto in data 22 ottobre u.s. fra le OO.SS. e la Confprofessioni, con il quale “CONCORDANO di prorogare di 7 mesi, per le regioni nelle quali siano già state presentate le piattaforme per la contrattazione di secondo livello quanto previsto dall’art.8ter del ccnl del 29.11.2011”.

Detto accordo, di fatto lede il mio diritto ad avere la corresponsione dell’Elemento Economico di Garanzia come si evince all’art. 8 ter del Contratto Collettivo degli studi professionali, detto accordo prevede lo slittamento dell’E.E.G.  – come tabellarmente definito nel CCNL – ad aprile 2014 (!).

Ricordo che tale E.E.G. era previsto, da CCNL, quale “penale” nel caso in cui, nonostante l’inoltro delle piattaforme regionali volte ad intavolare le trattative che avrebbero verosimilmente portato agli accordi di secondo livello, non si fossero sottoscritti i contratti territoriali. E così è stato. Piattaforme inoltrate, accordi non raggiunti entro il termine stabilito nel CCNL.

Con ciò bloccando anche la nascita dei tanto attesi Enti Bilaterali Regionali ai quali vengono già versate, mensilmente, le quote dovute mediante modello F24, fin dal 2007.

Per quanto previsto nel CCNL sarebbe spettata l’erogazione dell’elemento economico di garanzia con lo stipendio di ottobre 2013. Con sommo stupore invece detta erogazione non c’è stata.

E per dirla tutta ad alcuni dipendenti è stata invece corrisposto l’E.E.G…….. a quei pochi fortunati (o sfortunati?? Dovranno restituirla??) i cui consulenti del lavoro nella redazione delle buste paga non sono stati informati circa l’accordo del 22 ottobre u.s..

Peraltro anche tutti noi lo abbiamo saputo solo dal sito internet della CONFPROFESSIONI che, in teoria, è la nostra controparte a prescindere dal fatto che i dipendenti siano o meno tesserati a qualche Sindacato.

Ricapitolando:

Non solo ad oggi ci ritroviamo con il contratto nazionale scaduto il 30.9.2013, ma quanto previsto nello stesso CCNL non è neppure applicato a cagione di un accordo sottoscritto circa 10 giorni prima dell’applicazione della “penale” prevista all’art. 8 ter del CCNL.

In pratica è saltata anche l’applicazione della, se pur piccola, somma prevista.

Siamo molti di più di quanti siano i titolari e di quanti si possa immaginare. La nostra unica pecca è quella di essere dispersi territorialmente ma, per fortuna, uniti da internet (facebook) e dal blog www.impiegate.blog.tiscali.it.

Comprendiamo che gli accordi territoriali sono senza dubbio importanti, ma riteniamo che quanto previsto dall’accordo del 22 ottobre u.s. sia assolutamente privo di rispetto

1)                  di un contratto già siglato

2)                  verso tutti noi che ogni giorno diamo l’anima in questi piccoli uffici senza mai avere riconoscimenti, gratificazioni e voce.

Negli ultimi anni è la seconda o terza volta che diamo vita a questa iniziativa di protesta con trasmissione telefax/email per far sentire che NOI CI SIAMO e vi SEGUIAMO più di quanto tutti voi possiate immaginare.

Questa volta mettiamo a conoscenza anche giornali e trasmissioni televisive perché non passi in silenzio l’ingiustizia subita e la sofferenza di tutti noi che molto spesso siamo schiacciati da cose più grandi solo ed unicamente perché operiamo in realtà che occupano anche un solo dipendente per studio e quel solo dipendente è in difficoltà a manifestare dissenso direttamente al datore di lavoro.

Se fosse necessario siamo pronti anche a bloccare le attività lavorative. AUTONOMAMENTE senza necessità dell’ausilio di sindacati o di chissà chi altro.

Un dipendente di studio professionale indignato

Archiviato in Argomenti vari | 2 Commenti »

Elemento economico di garanzia

Scritto da: Blog Admin il 29 Ottobre 2013

Riceviamo molte richieste del perchè non verrà erogato con lo stipendio di ottobre l’elemento economico di garanzia.

Riporto qui sotto l’accordo 22 settembre 2013 di proroga del termine di cui all’art. 8-ter del nostro CCNL che potrete trovare anche sul sito web impiegate.org.

Se vi sembra una ingiustizia è questo il momento per agire, e non di lamentarsi inutilmente.

-

 

 

-

 

 

Archiviato in Argomenti vari | 92 Commenti »